Clicca qui per il nuovo sito di Articolo 21 »
Ricerca con Google
Web articolo21.info
 
 
Articolo 21 - Editoriali
Sotto ricatto! Se penso alla Rai...
Condividi su Facebook Condividi su OKNOtizie Condividi su Del.icio.us.

di Sergio Spina

Se penso alla RAI....
Dove uno sparuto gruppetto di "irriducibili" dell'ex maggioranza tengono sotto ricatto i tre gatti dell'attuale maggioranza.
Il ricatto della prudenza o del "savoir faire" , del "gentleman agreement" o della "politique d'abord".
Il ricatto della paura, il ricatto dei passi brevi, il terrore del "passo piu‚?? lungo della gamba" cosi‚?? il passo s'accorcia o addirittura si gamberizza.

Il ricatto dei ricattatori.
Strano paese dove lo Spoil System funziona al contrario: in questi pochi mesi di cambiamento politico  la destra berlusconiana ha messo a frutto in RAI i disastri perpetrati sul piano organizzativo, economico, culturale negli anni precedenti in cui era al potere.
Un esempio: A.A. un dirigente RAI in odore di essere "al di sopra delle parti"
apprezzato per la sua alta professionalita‚?? e soprattutto per la sua lunga esperienza, da alcuni mesi e‚?? boicottato dal suo DIRETTORE di oscura provenienza professionale, di dichiarata ascendenza fascista, di provata incapacita‚?? nel suo settore di intervento: finche‚?? e‚?? durato Meocci, il DIRETTORE di cui sopra preferiva che alle riunioni andasse A.A. di LUI molto piu‚?? esperto, da quando c'e‚?? Cappon A.A. e‚?? stato messo bellamente da parte:
Oggi quel settore dell'Azienda funziona al 30% ma nessuno se ne cura o se ne accorge.

Il ricatto dei ricattati.
Perche‚??: non si sa mai, vuoi vedere che....?
Sul CdA pende la spada di Damocle  della pesante multa comminata all'Azienda per la nomina di Meocci a Direttore Generale (un colpo di mano  chiaramente illegale perpetrato dai consiglieri dell'allora maggioranza poco tempo prima delle elezioni fortunatamente perse): "faremo ricorso" dicono i legali della RAI ma se si parla con i consiglieri, scartati i sorrisi compiaciuti dei vari Urbani, e‚?? il senso di impotenza che campeggia in tutta la sua virulenza.
E' lecito domandarsi: e‚?? cosi‚?? difficile mettere quei quattro mestatori di fronte alle loro responsabilita‚??? Chiedere che siano loro a pagare per il gravissimo danno arrecato all'Azienda?

Il ricatto dei ricattatori.
Con un inaspettato colpo di reni il CdA ha nominato Leone Vice Direttore Generale con delega a...e i vandali che hanno distrutto la RAI, che hanno ridotto il prodotto RAI ai suoi minimi storici, che hanno fatto proliferare gli appaltatori di regime (del vecchio regime) hanno immediatamente protestato, hanno minacciato dimissioni (ma perche‚?? non le hanno accettate subito i membri  del CdA,  eh?!), hanno imbrigliato quella delega  dietro una rete di pali e paletti.
Ballandieri, endemollisti, grundyani, magnoliacei hanno messo in postazione i loro katiuscia: fino a quando resisteranno i nostri prodi? Banchettano sui resti della RAI sommersa dai loro programmi di scarto.

Il ricatto dei vandali.
Altro che Brenno: "Vae Victoribus" e‚?? questa la minaccia.
"E‚??  vero - dicono- cosi‚?? non puo‚?? continuare"  e  in attesa si bruciano le poche risorse a disposizione della RAI allo sfascio.
Minoli per esempio aveva osato pensare, elaborare, presentare un progetto che, a suo dire, avrebbe potuto essere un ottimo punto di partenza per il rilancio del ruolo della RAI in quanto Servizio Pubblico.
Troppo ambizioso, lo hanno raffreddato i ricattati pi¬Ě favorevoli e le "anime belle".
Gli altri....bah!

Il ricatto delle anime belle.
Ma qualcosa si muove: a ottobre torna in video Santoro. Bene! Perche‚?? e‚?? giusto e sacrosanto che Santoro torni sugli schermi RAI e con lui Luttazzi
ecc.... Una decisione dovuta che sembra appagare ogni bisogno giustizialista: dei cento e piu‚?? giornalisti, dirigenti, autori ibernati da anni non si parla. Basta con le recriminazioni, giustizia e‚?? fatta!

Il ricatto della notorieta‚??.
Confalonieri dall'alto dei bastioni del suo fortilizio mediatico (che qualcuno volle indicare in tutte maiuscole una RISORSA del Paese e poco ci mancň? non dicesse "della Patria!") ride: con questi avversari di panna montata il suo monopolio e‚?? ben al sicuro .
Dicono che la RAI sia lo specchio del Paese.
Infatti viviamo in un paese sotto ricatto dove una minoranza corporativa di proprietari privilegiati puo‚?? ordinare la serrata (fuorilegge?) senza che nessuno si attenti ad andare al di la‚??delle accorate proteste.
Poi, bonta‚?? loro, i ricattatori (padroncini di taxi o di farmacie, di studi notarili o legali, ) fermano l'agitazione per incassare il riscatto e i ricattati plaudono alla ritrovata serenita‚?? sociale.
Un detto popolare afferma che se si cede una volta al ricatto si diventa sue vittime per sempre: attendiamo fiduciosi i prossimi colpi di coda di un paese che di ricatti vive e di ricatti, probabilmente, morira‚??.
E mi (vi) risparmio i "processi del lunedi‚?? in onda alla CAF, il "Guerra e Pace" all'ombra di Condoleeza, le descrizioni compiaciute dei balli dervisci con contorno di diamanti, i contorcimenti spionistici tra cactus e betulle, l'indulto e l'insulto.
In un bell' articolo sul MANIFESTO del 26 luglio Eduardo Galeano scrive, a proposito della crisi libanese: ...fino a quando continueremo a credere alla favola dell'aggressore aggredito....?
I nostri ricattatori la raccontano da alcuni anni e i nostri ricattati da anni le prestano succube orecchio.
Un altro detto popolare recita: "il pesce marcio fete da la capa".
Il detto popolare pecca forse di ottimismo: in questo paese, purtroppo, fete un po' dappertutto.               
Recriminare e‚?? inutile anzi rovinoso, ma dobbiamo domandarci seriamente che senso trarre, se c‚??e‚?? un senso, da queste dolenti querimonie. 
Se e‚?? possibile cioe‚?? tirar fuori la testa dalla sabbia e gridare tutta la nostra indignazione perche‚?? finalmente si torni a essere un paese normale.

Letto 549 volte
Notizie Correlate
Audio/Video Correlati
Dalla rete di Articolo 21